Homify e Modularis

Biancamaria e Vanna si occupano rispettivamente della crescita di due aziende, Homify e Modularis, realtà lontane tra cui scatta la scintilla. Dove? Sul web naturalmente, come succede con le coppie 2.0. Cose in comune: l’amore per gli incontri (e il design, naturalmente).


bianca modularis homify
Biancamaria, la giovanissima International sales manager di Homify ha già un ruolo affermato in azienda – la sana intraprendenza premia, nel suo caso anche la gentilezza e la competenza che ha portato con sé a Berlino da Roma, con un biglietto di sola andata post laurea.

È più di un anno che ormai vivo a Berlino dove lavoro per una giovane, innovativa e fantastica realtà: homify. L’incontro tra me e homify è stato del tutto casuale, io ero in cerca di un cambiamento e homify, attivo al tempo solo con la pagina tedesca, inaugurava la nostra attuale pagina italiana www.homify.it. Parallelamente ai miei studi, ho sempre coltivato l’amore per il design e l’architettura quindi homify non è stato altro che mettere in campo quelle che erano già le mie passioni.

Nel settembre 2013, homify nasce su un fazzolettino di carta su un tavolo di un bar: qual è la rivoluzione? Smettere di sfogliare le pagine di una rivista per creare qualcosa di più dinamico, che faccia incontrare chi vuole dare una svolta agli interni della propria casa e chi ha già realizzato il progetto perfetto. Per gli amanti del design, dell´architettura, per chi cerca ispirazione per la propria abitazione, homify è il paese delle meraviglie. Dall’idea al prodotto finale, in homify si uniscono esperti di progettazione e costruzione con proprietari di case ed appartamenti, ma anche professionisti del settore con imprenditori di tutta Europa, Sud America e Asia.

IMG_6133

Faccio parte del Team Italia dove lavoro in comunicazione: tutti giorni sono a stretto contatto con architetti, designer e artisti. Prerogativa imprescindibile, per chi come me lavora con prefessionisti del settore, è sicuramente l’essere flessibile, oltre alla capacità di passare dalla stravaganza all´equilibrio in un solo secondo.Infine, un ruolo importantissimo nel mio lavoro è sicuramente svolto dalla città in cui vivo: Berlino è un luogo senza tempo, una città innovativa o meglio, completamente fuori di testa, dove ogni idea geniale può diventare realtà.

(Tutto torna, no?)

Cosa aspettate a venirci a trovare? Un ringraziamento da parte del Team homify al Bologna Design Week.

“Let´s homify together!” Lo slogan in un anno fa il giro del mondo e arriva in provincia di Modena.

 

vanna homify modularis

Per Vanna che ha poco ha lanciato fiduciosa la sua attività Modularis sui social network arriva un’occasione nuova. Grazie all’efficienza di Homify alcuni dei risultati di decenni di amore per le case altrui arrivano su un sito web da milioni di visite.

Nel 1978 terminai le superiori ma non avevo la possibilità frequentare l’università di architettura. Ma la passione per il design era tanta, quindi iniziai a lavorare come ragioniera in negozio di mobili, acquisendo sul campo le competenze utili. I tempi cambiarono velocemente e non bastava più saper vendere un mobile standars – da autodidatta iniziai a disegnane sul tecnigrafo e non smisi più, fino ad avviare Modularis.

anitabonfiglioliIMG_0521

Grazie alla mia attività posso accompagnare il cliente in tutte le fasi curando ogni dettaglio, dalla ristrutturazione all’arredo. In ogni mercato vintage, esposizione, rivista amo riconoscere ciò che valorizza le abitazioni dei miei clienti, un lavoro di ricerca per scovare ogni volta soluzioni di design personalizzato, dal sapore appassionato e artigianale. Grazie a Homify lo sanno in molti di più!

Adatta la tecnica all’idea, non l’idea alla tecnica, diceva il noto pubblicitario Bill Bernbach. Probabilmente senza conoscere le parole precise del Bernbach, Bianca e Vanna sanno mettere in pratica il consiglio e svestire il design di quell’autoreferenzialità a cui troppo spesso è associato.