Fragments – Abandoned Cars in the Streets of Cairo

Nelle strade del Cairo ci sono cose che testimoniano cambiamenti sociali e periodi storici: tra queste, automobili antiquate, come in una Cuba orientale, mantengono l’ambiente urbano colorato di varietà inaspettata. Molte di queste sono ancora funzionanti, nella forma originale, ma più spesso altre hanno un aspetto alterato e modificato, traccia della creatività del proprietario nell’amplificare l’individualità del mezzo, o semplicemente nella necessità di gestire i pezzi di ricambio mancanti in un modo diverso. Alcune sono state abbandonate e “muoiono” ai bordi delle strade. Sono parcheggiate tra altre macchine o dismesse in luoghi isolati, dove si dissolvono nella superficie grigia dell’asfalto fino a quando non scompaiono. Molte di queste auto negli ultimi anni sono state raccolte ed eliminate, la maggior parte per motivi di sicurezza. Le immagini presentate nella mostra, realizzate da Andreas Sicklinger, rappresentano l’ultimo atto della loro esistenza dopo la Primavera Araba e le nuove politiche di pulizia del passato.

In the streets of Cairo there are existing elements which witness social changes and historical periods: old cars, like in an oriental Cuba, keep the urban environment colorful of unexpected variety. Many of them still are running, in original shape, but more often with altered and modified aspect, which signs the creativity of the owner to increase individuality or simply the necessity to manage missing spare parts in a different way. In addition to this, many cars have been abandoned and are “dying” at the edges of the streets. They are parked in between other cars, or discharged in isolated places, where they dissolve into the grey surface of the asphalt until they disappear. Many of these cars in the recent few years have been collected and eliminated, most of them for security reasons. The images sign the very last period of their existence after the Arabic Spring and the new policies of cleaning up with the past.