Padiglione de l’Esprit Nouveau: ascolta, sifaluce

In sinergia con la Regione Emilia-Romagna e con la collaborazione dell’Istituzione Bologna Musei, Bologna Design Week ha invitato Mario Nanni, maestro della luce e fondatore della fabbrica Viabizzuno, a presentare il suo lavoro in una mostra site-specific intitolata ascolta, sifaluce all’interno del Padiglione de l’Esprit Nouveau, unicum architettonico e gate della manifestazione presso il quartiere fieristico. Il modello abitativo – esatto duplicato del padiglione temporaneo concepito da Le Corbusier nel 1925 a Parigi, e costruito a Bologna nel 1977 su progetto di Giuliano Gresleri e Josè Oubrerie – viene interpretato in una personale dal 19 al 30 settembre da Mario Nanni attraverso l’accendersi delle sue opere.

L’origine, Museo Virgola, 2011

solo quando tutte le arti si uniscono
si raggiunge l’incanto.
tutto diventa poesia. mn

la storia dell’architettura e della luce sono sempre state pregne l’una dell’altra, unite dal tempo e dalla tecnologia del momento.
il padiglione esprit nouveau di le corbusier, abitazione progettata nel millenovecentoventicinque, è un esempio magistrale del maestro svizzero per l’uso della luce naturale come materiale da costruzione, per progettare geometrie, curve, volumi, invenzioni spaziali e il colore. mentre la prima luce artificiale, la lampadina a incandescenza, appena inventata, veniva ancora vista con una certa diffidenza, le corbu la inseriva con coraggio nella sua architettura in modo funzionale ed essenziale, mostrandone in maniera chiara la tecnica di costruzione. questo modello abitativo costruito a bologna nel millenovecentosettantasette, simbolo dell’architettura contemporanea, viene interpretato in una personale dal diciannove al trenta settembre dal maestro della luce mario nanni, attraverso l’accendersi delle sue opere.

il re e la regina della luce accolgono i visitatori
il salone riceve la luce del grande quadro ‘il colore della luce’
la compressione della luce illumina il salone di mostra
le tavole delle poesie della luce, sospeso leggero ma non troppo, illuminare la luce
la purificazione rispecchia il platano della terrazza
la collezione di foto del mosé si appoggia a volumi e a morbide curve, sensualmente
i guerrieri della luce sorvegliano silenziosi
scorta di tempo, bagnomaria
il cinema racconta la storia del fare
il respiro della luce, si riflette incandescente nella ville de paris
una trave in legno bruciato, sostiene delizie di luce
un tramonto rosso si inclina sull’orizzonte

Mosè, Michelangelo, Roma, 2017

piazza della costituzione 11, 40128 bologna
19 – 30 settembre 2018

Orari:

19-23 settembre, 16:00 – 19:00_ mostra ‘ascolta, sifaluce’

24-27 settembre, 16:00 – 22:00_mostra ‘ascolta, sifaluce’

24-27 settembre, 19:00 – 21:00_scuola Viabizzuno

27-30 settembre, 17:00 – 18:00_visite guidate a cura del Dipartimento educativo MAMbo

28-30 settembre, 16:00 – 19:00_mostra ‘ascolta, sifaluce’

 

Padiglione de l’Esprit Nouveau, foto di Matteo Monti