Algoritmi e manifattura

L’interazione tra uomo e intelligenza artificiale è  affascinante. L’interazione tra materiali antichi e algoritmi crea innovazione.

Come nel caso del tavolino che lo Studio Besau-Marguerre presenterà a Milano durante la design week per la storica marca tedesca Fürstenberg. Inusuale e inaspettata è la combinazione tra l’artigianalità tradizionale della manifattura della porcellana con un processo di progettazione generativa. E il risultato è un poetico ossimoro tra solidità percettiva e vulnerabilità del materiale.

Lo Studio Besau-Marguerre ha realizzato il side table utilizzando un software generativo progettato ad hoc per un programma CAD. Nel processo creativo l’interazione di parametri crea linee rette e asimmetrie, impensabili nel 1747, anno di fondazione della manifattura, e non producibili dalla sola mano artigiana.