Scatto Libero | Dino Gavina dieci

Scatto Libero | Dino Gavina dieci
Palazzo Pepoli Campogrande | Bologna 20 settembre – 1 ottobre 2017

Dino Gavina è tra i più significativi imprenditori italiani del design del Novecento, nel campo dell’arredamento, dell’illuminazione, dell’arredo urbano. Con le sue attività ha esplorato senza sosta la modernità, tracciando percorsi innovativi sostenuti dal rapporto con le arti visive, la poesia, il libero pensiero.

Questo omaggio espositivo è prodotto da Bologna Design Week con il sostegno del Gruppo Hera. Curato da Elena Brigi e Daniele Vincenzi, prosegue idealmente il progetto da loro avviato con la mostra “Dino Gavina Lampi di design”, ospitata nel 2010 da MAMbo, Museo di Arte Moderna di Bologna, concepita all’epoca come una piattaforma di indagine attuale e aperta al futuro.

Foto Margherita Cecchini

L’esposizione è accolta in Palazzo Pepoli Campogrande, sede distaccata della Pinacoteca Nazionale di Bologna, e sarà articolata seguendo dieci punti tematici rappresentativi del percorso imprenditoriale e creativo di Dino Gavina, volendo dare in questo modo un indiretto riferimento al decennale della sua scomparsa.

Dieci pezzi, dieci autori, dieci racconti, allestiti in modo da rendere ancora più evidenti i criteri costruttivi, la natura dei materiali, le soluzioni progettuali di dettaglio, ed espressi anche grazie ai materiali di reclame dell’epoca.

Questi pezzi e i loro autori, punti di riferimento per la storia del design italiano ed internazionale, in questa occasione comunicheranno anche aspetti meno noti della loro storia.

La mostra è accompagnata da visite guidate con i curatori nelle date di:
Sabato 23 settembre alle ore 18.00 ed alle ore 21.00
Domenica 24 settembre alle ore 11.00 ed alle ore 18.00

Aperture straordinarie nelle giornate di:
Sabato 23 settembre fino alle ore 22.30 in occasione delle Giornate Europeo del Patrimonio
Mercoledì 27 settembre fino alle 22.30 in occasione della Design Night

foto©Margherita Cecchini

La manifestazione vede inoltre in data 20 settembre alle ore 18.30, con replica alle ore 19.30, la prestigiosa partecipazione del Conservatorio di MusicaGiovan Battista Martini” di Bologna, che proporrà “La musica nello spazio”, un intervento musicale multimedia itinerante attraverso le varie sezioni della mostra, da un’idea di Alberto Caprioli, che dirigerà l’ “Ensemble Nuove Musiche” del Conservatorio di musica G.B. Martini di Bologna.
In programma anche un’ambientazione sonora specifica, a cura di Camere Sonore, realizzata in diretta con una sequenza legata alla sperimentazione digitale ed elettronica, a creare connessioni con i materiali esposti e lo spazio che li accoglie.

www.gavina-flashesofdesign.com
www.cameresonore.net

Dino Gavina nella sua casa a Bologna, seduto nella Margarita di Sebastian Matta (Operazione Ultramobile, prodotta da Simon, 1970) 2005 foto©Margherita Cecchini

 

/// Ringraziamo:

Main Sponsor

 

Sponsor Tecnico

 

In Collaborazione con

 

Con il Contributo

 

Con la Partecipazione