MARKETING DESIGN NAPOLI&BOLOGNA. Storie di invenzioni e successi

MARKETING DESIGN NAPOLI&BOLOGNA
Storie di invenzioni e successi

a cura di Alessandra Contegno e Giovanna Saccone

L’esposizione, dopo un breve excursus storico nel campo del design a Napoli e a Bologna nel seconda metà del novecento, racconta le attività di marketing e di cultura promosse dalla Zen Italiana e dalla Maral attraverso immagini fotografiche, progetti e prodotti di design. La mostra evidenzia, inoltre, i punti di contatto, le collaborazioni e i parallelismi con l’ambiente culturale e produttivo del territorio bolognese.
Le aziende presenti a Napoli, nel palazzo Leonetti progettato da Giulio Ulisse Arata, avevano intuito che l’aspetto pubblicitario migliore, affidato alla grafica pubblicitaria dell’architetto e designer Gino Anselmi, era la promozione culturale. Si favorirono i dibattiti su progetti architettonici e storici-urbanistici, le presentazioni di prodotti direttamente dai designers delle ditte fornitrici con incontri tra gli operatori del settore, le divulgazioni di libri e di saggi, gli allestimenti per esposizioni di oggetti d’arte e di design. All’interno della sede di via dei Mille, difficilmente si distingueva ciò che era esposto da ciò che era in vendita.

/// ENG

MARKETING DESIGN NAPLES & BOLOGNA
Stories of inventions and successes

Edited by Alessandra Contegno and Giovanna Saccone

After a short historical excursus in the field of design in Naples and Bologna in the second half of the 20th century, the exhibition recounts the marketing and culture activities promoted by Zen Italiana and Maral through photographic images, projects and design products; it highlights the points of contact, collaborations and parallelisms with the cultural and productive environment of the Bologna area.
The companies in Naples, in the Leonetti palace designed by Giulio Ulisse Arata, realized that the best advertising aspect, entrusted to the advertising graphics by architect and designer Gino Anselmi, was a cultural promotion. The discussions on architectural and historical-urban projects, the presentation of products directly from the designers of the supplying companies, with meetings between the operators of the sector, the dissemination of books and essays, exhibitions of art and design objects . Inside the Via dei Mille, it was hard to distinguish what was exposed from what was on sale.

Alessandra Contegno
Si laurea alla Facoltà di Architettura di Napoli “Federico II”, partecipando con la sua tesi al concorso Internazionale “L’ampliamento del Museo Nazionale del Prado a Madrid”. Lavora come progettista nello studio PICA CIAMARRA ASSOCIATI a Napoli e poi si trasferisce a Bologna nel 1997 dove inizia a lavorare nell’Ufficio Tecnico della CASTELLI HAWORTH fino al 2001, appassionandosi sempre più all’arredo e al design. Collabora con una falegnameria di Rastignano “Progetto Tre Contract”, produttrice di arredi chiavi in mano per la progettazione di arredi su misura (banche, ristoranti, locali, negozi, uffici), dedicandosi anche come libero professionista alla ristrutturazione di appartamenti privati, curandone nel dettaglio la progettazione degli arredi. Dal 2002 ha collaborato in maniera piuttosto flessibile nel settore della progettazione architettonica, dell’arredo e del recupero di interi edifici sia ad uso residenziale che ad uso pubblico con diversi studi professionali di Bologna: Studio Cinque Rosso_ arch.Francesca Lenzi, Studio Lo Mauro & Reggiani Associati_Budrio, Studio Tecnico Associato Sanna Solferini.
E’ stato componente della Commissione Cultura dell’Ordine degli Architetti di Bologna dal 1999 al 2002 e di nuovo da gennaio 2017 dedicandosi alla promozione culturale con organizzazione di mostre, dibattiti e viaggi di arte_architettura

Giovanna Saccone
Architetto, docente di Disegno e Storia dell’Arte, libero professionista dal 1995. Ha condotto ricerche nel settore del restauro architettonico e del design, svolto incarichi sia pubblici che privati nella conservazione e nel recupero di monumenti oltre a progetti di architettura di interni. Ha esperienza, fin dal 1995, nell’allestimento e cura di spazi espositivi relativi ai beni storico-artistici e a oggetti di design. Membro dal 2010 della Commissione Cultura e del Gruppo Archivi dell’Ordine degli Architetti di Bologna, impegnata in attività legate alla conoscenza, promozione e valorizzazione dell’architettura storica, moderna e contemporanea attraverso organizzazione di mostre, convegni e conferenze. Vincitrice, dicembre 2016, del Contest fotografico La realtà del design, vita e uso degli oggetti che ci circondano promosso dall’Ordine degli Architetti di Bologna in collaborazione con la rivista Abitare e la Fondazione Massimo e Sonia Cirulli.