”Concerto per il Mutamento/A persistent dream zone”

Mostra di light paintings e dipinti di Wanda Benatti (ideazione e progetto artistico) , con intervento performativo della danzatrice Emilia Sintoni (interpretazione e sviluppo coreografico del Segno), con accompagnamento delle sonorità di Rafael Nunez Oneiros.

Superficie dipinta = Campo energetico

Questo è il concetto fondamentale da cui sempre si è generato il lavoro artistico di Wanda Benatti, (www.wandabenatti.com)che in occasione di B.D.W.2017 incontrerà e vivrà in sinergia con la danza di Emilia Sintoni (www.emiliasintoni.it)e con l’ambientazione sonora di Rafael Nunez.  La presentazione di questo “glass wall” avverrà nello spazio monumentale di quello che fu il  refettorio delle Monache dell’ Ex Convento di San Mattia a Bologna (ora Istituto Storico Parri ).
In  questa installazione, come sempre, l’ elemento guida del processo artistico di Wanda Benatti  sarà ancora una volta  il segno che si farà struttura portante di tutta la composizione, e che  insieme al colore  diventerà emersione ed immersione nella  memoria .
Il SEGNO come attivatore del tutto e ordinatore del caos,  traduce la tensione e la comunicazione tra mente e cuore nell’alchimia decisiva dell’equilibrio nel movimento. Quindi -il segno-non più solo elemento bidimensionale e spaziale, ma anche corporeo , grazie all’interpretazione che di esso ne darà Emilia Sintoni in simbiosi con le sonorità create da Rafael Nunez.
E’ da questa estrema sintesi che prenderà vita l’idea dell’intervento artistico di Wanda Benatti . Il campo d’azione  ideale all’interno del quale  prenderà forma e si svilupperà  il concetto ora accennato, oltre che concretizzatosi sulle lastre di vetro incise e dipinte, sarà evocato e sintetizzato dalle righe che seguono più sotto. Queste -insieme ad altre- fungeranno da filo conduttore  e saranno  utilizzate  sia dalla danzatrice Emilia Sintoni nei  suoi interventi performativi (vernissage – Design Night / finissage) sia da Rafael Nunez nell’ ideazione delle sonorità che faranno da sfondo a tutta l’azione .
La pittura feconderà lo spazio circostante, si ricorderà del tempo passato  e si proietterà verso il futuro…

Riemergo/
lasciando le mie radici / fluttuare nel fondo …
Per un attimo/
ripenso alla bambina /che mangiava fiori zuccherini /
nei prati di smeraldo /
a primavera…
Ma il canto arriva da lontano/
dall’amalgama misteriosa degli atomi e delle molecole infinite…
Nulla più /ora/
rimarrà inesplorato nell’abisso dei Segni…

……………………………………………………………………………………….

   Painted Surface = Energy Field
This is the main concept from which the artistic work of Wanda Benatti has always been generated and on the occasion of B.D. W. 2017 it will meet and live in sinergy with Emilia Sintoni’s dance (www.emiliasintoni.it) and Rafael Nunez sound setting.
The presentation of this “glass wall” will take place inside the monumental space of what was the refectory of the Nuns of the Former Convent of San Mattia in Bologna (now Parri Historical Institute).
In this installation, as usual, the guiding element of Wanda Benatti’s artistic process will once again be the sign that will be the supporting structure of the whole composition, and that along with the color will emerge and immerse in memory.
The SIGN, as activator of the whole and arranger of chaos, translates tension and communication between mind and heart into the decisive alchemy of balance in motion. So – the sign – no longer just a two-dimensional and spatial element, but also physical, thanks to the interpretation performed by Emilia Sintoni in symbiosis with the sonorities created by Rafael Nunez.
It is from this extreme synthesis that the idea of Wanda Benatti’s artistic intervention will come alive. The ideal field of action inside which will take shape and develop the concept now mentioned, as well as materialize on engraved and painted glass plates it will be evoked and synthesized by the lines below.
These – together with others – will serve as common theme and will be used both by the dancer Emilia Sintoni in her performances (vernissage/design night/finissage) and by Rafael Nunez in the design of the sounds that will be the background for the whole action.
Painting will fertilize the surrounding space, it will remember of the past time and will project itself into the future…

I re-emerge /
leaving my roots/floating at the bottom
For a moment /
I rethink about the little girl/eating zuccherini flowers /
in the emerald meadows /
in spring……
But the song comes from far away /
from the mysterious amalgam of atoms and infinite molecules……
Nothing more /now
will remain unexplored in the abyss of the Signs…….